ospedale

Di cosa si occupa un Operatore Socio Sanitario?
L’ O.S.S, o più in esteso l’operatore socio-sanitario, è una professione socio sanitaria che fornisce un supporto infermieristico nell’assistenza di base, si occupa di

 – collaborare con l’infermiere per attuare le prescrizioni mediche durante il processo diagnostico e terapeutico

 – garantire l’assistenza di base ai pazienti secondo le indicazioni dell’infermiere.

con il riconoscimento, con il decreto Lorenzin, di questa figura come professionista sanitario, l’Oss è abilitato a mansioni più specialistiche, come somministrare una terapia intramuscolare o sottocutanea e non solo ad aiutare il paziente a deambulare o poco più.

articolo-oss-con-link

Quali sono le sue competenze?

L’Operatore Socio Sanitario lavora in contesti sanitari, dove si può occupare con qualche autonomia solo dell’assistenza di base ai pazienti e di ulteriori attività dietro precisa attribuzione e indicazioni dell’infermiere. L’OSS non può effettuare azioni di competenza meramente medico-infermieristica.

 

Come si diventa O.S.S?
La formazione degli O.S.S è di competenza regionale; la qualifica si ottiene a seguito di un percorso formativo che dura complessivamente 1000 ore (composte rispettivamente da 450 ore di teoria, 100 ore di esercitazioni e 450 di tirocinio, comprensive di esame finale) organizzate in maniera specifica a seconda dell’Ente che gestisce il corso. I corsi possono essere gratuiti o a pagamento.

Leave a Reply